Mostre di fotografia e disegno naturalistico

Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio
14 maggio – 11 giugno 2017


Il Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio “Baronessa Irene Alfano Montecuccoli”, a Castelmartini (Larciano – PT) ospita due nuove mostre che rimarranno allestite da domenica 14 maggio a domenica 11 giugno 2017 (inaugurazione domenica 14 maggio, ore 16,00).
Sarà possibile vederle negli orari di apertura del Centro Visite: a maggio il sabato con orario 14,30-17,30, domenica e festivi ore 9-12 e 14,30-18; a giugno il sabato con orario 15,30-18,30, domenica e festivi ore 9-12 e 15,30-18,30; dal lunedì al venerdì su prenotazione.
Info Centro RDP del Padule di Fucecchio, tel. 0573 84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it
 
 
Cassandra e Aristolochia (disegno di Alessandro Sacchetti)

Mostra “In Natura in arte”, collettiva di disegno naturalistico

Un gruppo locale di disegnatori dedica alla Natura e al Padule di Fucecchio il proprio appassionante lavoro.
Disegnare è un modo di avvicinarsi alla natura raccogliendo la sua profonda essenza, senza portar via alcun materiale, se non l’interpretazione raccolta e trascritta sulla carta. Disegnare la Natura è da sempre ambizione intima dell’uomo fin dalla sua origine. Per Homo sapiens anche una necessità; dai graffiti, che rappresentano prede e forse miti di allora, a oggi il passo sembra lungo, ma la passione ancestrale è forse ancora la stessa.
“In Natura in arte” è una collettiva di disegno naturalistico di diversi autori: Claudia Bufalini, Tommaso Cencetti, Paola Consani, Denise Friselli, Isabella Galleschi, Marco Masseti, Alessandro Sacchetti, Simona Romano, Laura Vivona.
Parte del ricavato delle vendite sarà devoluto al Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus.
 

  Falco di palude (foto di Gabriele Grilli)
Falco di palude (foto di Gabriele Grilli)  

Mostra fotografica “Rapaci d’Italia”
Un viaggio nel mondo dei predatori alati attraverso le splendide immagini di Gabriele Grilli e Riccardo Romanelli

Dal piccolo Gheppio che abita città e campagne al maestoso Gipeto delle vette alpine, tutti i rapaci, posti ai vertici delle catene alimentari, costituiscono preziosi indicatori dello stato di salute dei nostri ambienti naturali.
Per questo ruolo ecologico sono fra gli uccelli più sensibili a minacce come l’inquinamento e la modifica degli habitat, e in molti casi devono anche subire gli effetti di una insensata persecuzione da parte dell’uomo.
Le immagini dei fotografi naturalisti Gabriele Grilli e Riccardo Romanelli, scattate nel totale rispetto dei soggetti rappresentati, ce li restituiscono nella loro vera dimensione, ad ali aperte mentre scivolano nell’aria.
Lo scopo della mostra è quello di far conoscere meglio questi magnifici animali, invogliando il visitatore ad uscire in natura con un binocolo al collo per osservarli dal vivo, e a contribuire attivamente alla loro tutela.