CICOGNA BIANCA - Il nido di Cascina (PI)

Nella primavera-estate 2007 una coppia di Cicogne bianche (Ciconia ciconia) ha nidificato per la prima volta nel Comune di Cascina, in località Titignano, riuscendo a portare a termine con successo l’allevamento di due giovani.
Dopo secoli di assenza la Cicogna bianca, grazie a progetti di allevamento e reintroduzione in natura intrapresi da Enti e associazioni ambientaliste, ha iniziato a nidificare in diverse regioni italiane, fra cui la Toscana: dal 2005 una coppia si riproduce tutti gli anni ai margini del Padule di Fucecchio.
Il ritorno della cicogna è favorito anche dall’adozione di misure di tutela (è una specie “particolarmente protetta”) e da interventi di miglioramento ambientale che in molte aree hanno determinato nuove condizioni favorevoli all’insediamento della specie.
Quella di Cascina rappresenta la seconda nidificazione andata a buon fine in Toscana (dopo Fucecchio); inoltre i due diversi tentativi nella Piana pisana testimoniano la ricchezza ambientale di un territorio che finora non ha ricevuto la necessaria attenzione da parte del mondo scientifico ed istituzionale.
Dal 2007 la nidificazione di Cascina è stata seguita e monitorata dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio (fino al 2015 su incarico del Comune di Cascina), con il contributo fondamentale delle guardie volontarie delle associazioni Legambiente, WWF e LIPU e di alcuni appassionati locali, fra cui Franco Marmugi e il compianto Maurizio Forti.

La coppia sul nido (Foto Maurizio Forti)

La coppia sul nido (Foto Maurizio Forti)

 

Le Cicogne bianche in Toscana

Vai alla pagina principale sulle cicogne per trovare informazioni sugli altri nidi in Toscana.

 

DIARIO 2018

9 marzo: la coppia sul nido (foto Franco Marmugi)

15 MARZO

Probabile deposizione delle uova e inizio della cova.

20 APRILE

I pulcini sono nati, anche se per ora è difficile dire quanti siano.

11 maggio: un genitore con due dei tre pulcini (foto Franco Marmugi)

11 MAGGIO

Nel nido si vedono almeno 3 pulcini.

11 giugno: i tre pulcini nel nido (foto Enrico Zarri)

11 GIUGNO

I pulcini, che hanno circa 50 giorni, sono 3; cominciano i primi "salti" sul nido.

15 giugno: i tre pulcini nel nido (foto Enrico Zarri)

15 GIUGNO

I tecnici di E-Distribuzione mettono in sicurezza il palo vicino al nido.

 

FINE GIUGNO

Involo delle giovani cicogne.

 

   

Cicogne di Cascina: un intervento per rendere più sicuri i primi voli dei giovani

In data 15 giugno 2018 E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa distribuzione, con la collaborazione del Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus, ha portato a termine un intervento di messa in sicurezza su un sostegno vicino al nido delle cicogne di Cascina, con l’obiettivo di tutelare i giovani appena involati.
Dal 2007 una coppia di Cicogna bianca nidifica ininterrottamente su un traliccio elettrico a Titignano, nel territorio comunale di Cascina, allevando ogni anno tre o quattro pulcini che di solito si involano regolarmente per intraprendere la lunga migrazione verso i quartieri di svernamento africani. La coppia, come le altre otto che si riproducono nella Toscana settentrionale, è monitorata dal personale tecnico-scientifico del Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio con una rete di collaboratori locali (veri e propri “papà delle cicogne”) per tenere sotto controllo i vari siti di nidificazione.
Nella primavera 2017 un incidente aveva coinvolto le giovani cicogne inesperte, impegnate nei primi voli di esplorazione intorno al nido: dopo una segnalazione di cittadini alla LIPU, due esemplari erano stati trovati morti presumibilmente per folgorazione sotto un palo vicino.
Per evitare che ciò potesse ripetersi, E-Distribuzione ha progettato e realizzato nei giorni scorsi un intervento per l’installazione di dissuasori con l’obiettivo di scoraggiare le cicogne intenzionate a posarsi su quel sostegno, isolando anche per quanto possibile le parti in tensione più facilmente raggiungibili. L’intervento ha visto all’opera i tecnici di E-Distribuzione e dell’impresa CEMES, che hanno posato e fissato i dissuasori in cima al sostegno e hanno effettuato l’isolamento dei conduttori di linea.

 

 

 

 

DIARIO 2017

 

10 febbraio: accoppiamento sul nido (foto Franco Marmugi)

12 marzo, la coppia sul nido (foto Franco Marmugi)

15 MARZO

Probabile deposizione delle uova e inizio della cova.

20-22 APRILE

Dal comportamento dei genitori sembra che le uova inizino a schiudersi.

3 maggio, adulto con 4 pulcini (foto Franco Marmugi)

3 MAGGIO

Si iniziano a vedere meglio i pulcini e sono almeno 4.

17 maggio, i 4 pulcini nel nido (foto Franco Marmugi).

17 MAGGIO

I 4 pulcini hanno quasi un mese di vita, ed i genitori iniziano a lasciarli da soli, anche se per brevi periodi, per andare alla ricerca del cibo.

17 giugno, i 4 pulcini nel nido (foto Franco Marmugi).

17 GIUGNO

I 4 pulcini hanno ormani quasi due mesi di vita: il piumaggio è ben sviluppato ed iniziano le prime prove di volo sul nido, che hanno anche la funzione di sviluppare i muscoli delle ali.

30 GIUGNO

Le quattro giovani cicogne si sono regolarmente involate.

14 LUGLIO

Purtroppo due delle giovani cicogne sono state trovate morte sotto un palo vicino al nido, probabilmente folgorate.

 

 

 

 

 

 

 

 

DIARIO 2016

1 marzo: accoppiamento sul nido (foto Franco Marmugi)

5-10 MARZO

Sembra che sia già iniziata la cova, con un notevole anticipo rispetto all'anno precedente: le cicogne di Cascina non migrano, e questo inverno è stato particolarmente caldo.

10 APRILE

Dal comportamento dei genitori si intuisce che alcune uova si sono già schiuse, o che comunque i pulcini stanno per nascere.

1 marzo: l'unico pulcino con un genitore (foto Franco Marmugi)

27 APRILE

Nel nido si continua a vedere solo un pulcino: a questo punto dovrebbe essere un figlio unico.

31 maggio: il pulcino (a destra) con un adulto (foto Franco Marmugi)

31 maggio: il pulcino inizia a provare le ali (foto Franco Marmugi)

20 GIUGNO

In questi giorni il pulcino, divenuto ormai una giovane cicogna, ha preso il volo, anche se continua a tornare sul nido.

 

 

DIARIO 2015

20 MARZO

In questi giorni è iniziata la cova, più o meno nello stesso periodo dell'anno precedente; le cicogne di Cascina non migrano, e anche questo inverno è stato abbastanza caldo.

28 MARZO

Purtroppo la cova si è interrotta, e sul nido si vede solo una cicogna: sembra che sia successo qualcosa al partner. Nella zona anche una cicogna "intrusa" che potrebbe essere parte in causa. A questo punto c'è da sperare che si riformi velocemente una coppia.

4 APRILE

Sembra che si sia formata una nuova coppia: se c'è una nuova deposizione, e le cicogne entrano subito in cova, la stagione riproduttiva va avanti.

15 APRILE

La coppia neoformata inizia una nuova cova; se tutto va bene i pulcini dovrebbero nascere verso il 20 maggio.

 27 maggio,  cicogne Cascina, genitore con 3 pulcini

27 maggio, un genitore con tre pulcini (foto F. Marmugi) 

27 MAGGIO

Dal nido emergono almeno le testoline di 3 pulcini; nei prossimi giorni saremo in grado di valutare meglio le dimensioni della covata.

11 GIUGNO

I pulcini sono 4; hanno circa tre settimane e sembrano crescere velocemente.

INIZIO LUGLIO

Uno dei due genitori (la femmina) sembra non collaborare più all'alimentazione dei pulcini; dopo qualche giorno uno di questi scompare.

23 LUGLIO

I tre giovani rimasti, alimentati a quanto sembra solo dal maschio, si involano.

 

 

 

 

DIARIO 2014

11 marzo, le cicogne risistemano il nido (foto F. Marmugi)

13 marzo, accoppiamento sul nido (foto F. Marmugi)

20 marzo, le cicogne sono in cova (foto F. Marmugi)

15-19 MARZO

In questi giorni è iniziata la cova, con una settimana di anticipo rispetto all'anno precedente; le cicogne di Cascina non migrano, e l'inverno è stato particolarmente caldo.

20-24 APRILE

Dal comportamento dei genitori, che lavorano con il becco sul fondo del nido, si intuisce che in questi giorni le uova si sono schiuse.

1 maggio, il primo pulcino ben visibile (foto F. Marmugi)

1 MAGGIO

Si riesce ad osservare il primo pulcino.

15 maggio, adulto con i pulcini (foto Enrico Zarri)

15 maggio, imbeccata a base di pesce (foto Enrico Zarri)

15 MAGGIO

I pulcini hanno circa tre settimane e si cominciano a vedere abbastanza bene; nel nido sono almeno in 4, già nutriti con grossi pesci. Il nido, occupato dalla stessa coppia ed ampliato ogni anno dal 2007, è sicuramente il più imponente della regione.

5 giugno, i quattro pulcini sul nido (foto Enrico Zarri)

5 giugno, un genitore con i pulcini sul nido (foto Enrico Zarri)

5 GIUGNO

I pulcini hanno circa sei settimane di età ed il piumaggio comincia ad essere ben sviluppato.

20 giugno, i quattro pulcini nel nido (foto Enrico Zarri)

20 giugno, prime prove di volo (foto Enrico Zarri)

20 GIUGNO

I pulcini hanno otto-nove settimane di età ed iniziano le prove di volo.

INIZIO LUGLIO

Le 4 giovani cicogne si sono involate e fanno la spola fra il nido ed i campi circostanti, sotto il controllo dei genitori.

 

 

19 aprile 2013, ciogne in cova (foto Franco Marmugi)

19 aprile 2013, cicogne in cova (foto Franco Marmugi)

 

DIARIO 2013

 

18-20 MARZO

La coppia, che anche nei mesi invernali era rimasta nei pressi del nido, depone le uova: inizia la cova.

 

25 APRILE

In questi giorni dal comportamento dei genitori si intuisce che le uova iniziano a schiudersi.

 

9 MAGGIO

Ora i pulcini si vedono bene, e la covata è numerosa: sono almeno in cinque nel nido!

9 maggio, adulti con alcuni dei pulcini (foto Enrico Zarri)

9 maggio, adulti con alcuni dei pulcini (foto Enrico Zarri)

9 maggio, quattro dei cinque pulcini durante l'imbeccata (foto Enrico Zarri)

9 maggio, adulto e pulcini durante l'imbeccata (foto Enrico Zarri)

30 maggio, adulto e cinque pulcini dopo un forte temporale (foto Enrico Zarri)

30 maggio, adulto e pulcini dopo un temporale (foto Enrico Zarri)

30 MAGGIO

Il maltempo delle ultime settimane ha provocato molte perdite nelle covate toscane, ma qui la famiglia rimane numerosa: cinque pulcini.

20 giugno, i 5 pulcini nel nido (foto Enrico Zarri)

20 giugno, i 5 pulcini nel nido (foto Enrico Zarri)

20 giugno, i primi grandi salti sul nido (foto Enrico Zarri)

20 giugno, i primi grandi salti sul nido (foto Enrico Zarri)

20 giugno, i primi grandi salti sul nido (foto Enrico Zarri)

20 GIUGNO

Nel nido ancora 5 pulcini, ormai giovani cicogne di quasi due mesi; iniziano i primi grandi salti che a poco a poco si trasformeranno in piccoli voli.

2 luglio, due delle giovani cicogne a terra (foto Enrico Zarri)

2 luglio, due delle giovani cicogne a terra (foto Enrico Zarri)

2 LUGLIO

Almeno 2 delle giovani cicogne sono in grado di volare e scendono a terra senza allontanarsi troppo dal nido.

4 luglio, le cinque giovani cicogne sul nido(foto Franco Marmugi)

4 luglio, le cinque giovani cicogne sul nido(foto Franco Marmugi)

4 LUGLIO

Almeno 3 delle giovani cicogne sono in grado di volare.

15 LUGLIO

Tutte le 5 giovani cicogne si sono involate con successo.

 

 

DIARIO 2012

Sistemazione del nido (foto Franco Marmugi)

Sistemazione del nido (foto Franco Marmugi)

30 MARZO

In questi giorni è iniziata la cova.

4-5 MAGGIO

Dal comportamento dei genitori si intuisce la schiusa delle uova.

Uno dei pulcini con i genitori (foto Enrico Zarri)
Uno dei pulcini con i genitori (foto Enrico Zarri)

16 MAGGIO

Si cominciano a vedere i pulcini, anche se sono ancora molto piccoli; dovrebbero essere almeno 3.


La nidiata al completo con i 4 pulcini (foto Enrico Zarri)
La nidiata al completo con i 4 pulcini (foto Enrico Zarri)

24 MAGGIO

I pulcini sono 4, di cui uno molto più piccolo degli altri.

29 maggio: il pulcino più grande (foto Franco Marmugi)
29 maggio: il pulcino più grande (foto Franco Marmugi)

5 giugno: il pulcino più grande (foto Maurizio Forti)
5 giugno: il pulcino più grande (foto Maurizio Forti)

5 GIUGNO

I pulcini vengono lasciati soli nel nido, anche se per brevi periodi, e il più grande comincia a mettere qualche penna sulle ali.

Un genitore con tre dei quattro pulcini (foto Enrico Zarri)
Un genitore con tre dei quattro pulcini (foto Enrico Zarri)


I genitori si danno il cambio al nido (foto Maurizio Forti)

9 GIUGNO

"Il giorno della cicogna" per la prima volta anche a Cascina, con un grande successo di pubblico.

 5 luglio: la covata al completo (foto Enrico Zarri)
5 luglio: la covata al completo (foto Enrico Zarri)

 6 luglio: prove di volo (foto Franco Marmugi)

6 LUGLIO

Le giovani cicogne fanno le prime prove di volo, ed almeno una è già scesa nel campo sotto al nido.

17 luglio: tre giovani "al pascolo" (foto Franco Marmugi)
17 luglio: tre giovani "al pascolo" (foto Franco Marmugi)

17 LUGLIO

Tutte le giovani cicogne si sono involate, anche se dopo qualche giro esplorativo tornano sul nido.

 

DIARIO 2011

GENNAIO

Le cicogne sono rimaste in zona, e qualche volta si vedono già posate sul vecchio nido.

FEBBRAIO

Si intensifica la presenza al nido, che viene risistemato in vista della  nuova stagione riproduttiva.

30 MARZO

In questi giorni è iniziata la cova.

5 MAGGIO

Dal comportamento dei genitori si capisce che è iniziata la schiusa delle uova, anche se ci vorrà un po' per capire quanti sono i pulcini.

14 MAGGIO

I pulcini sono almeno 4.

24 MAGGIO

Tutto procede bene; la coppia sta allevando con successo tutti i pulcini, che alla fine sono risultati essere cinque!

26 MAGGIO

I pulcini hanno circa 20 giorni di vita. Viene documentata l'incursione di una terza cicogna che, seguendo uno dei due partner al rientro, cerca di posarsi sul nido; la coppia reagisce con atteggiamenti di minaccia, e l'intruso se ne va, mentre i pulcini rimangono accucciati sul fondo del nido e fortunatamente non subiscono danni.

20 GIUGNO

A  circa 7 settimane di età, le penne remiganti (ali) dei giovani più grandi sono abbastanza sviluppate, e quelli che prima erano occasionali salti sul nido diventano veri e propri allenamenti per sviluppare i muscoli alari, fino a riuscire a innalzarsi in volo anche se per ora solo di poche decine di centimetri .

6-9 LUGLIO

A circa 9 settimane di età, si registrano i primi voli fuori dal nido, ad iniziare dai giovani più robusti e probabilmente più grandi.

14 LUGLIO

A circa 10 settimane tutti i giovani sono in grado di volare e frequentano i campi vicini.

25 LUGLIO

Il nido è definitivamente abbandonato da tutta la famiglia.

 

DIARIO 2010

18-20 MARZO

La coppia è rimasta sempre insieme, frequentando i dintorni del nido per tutto l'inverno; dal comportamento dei due partner sembra che oggi sia iniziata la cova.

 25 APRILE

I due genitori cominciano  portare cibo, rigurgitandolo sul fondo del nido: segno che si stanno schiudendo le uova, anche se per vedere i pulcini ci vorrà qualche giorno.

 

Il pulcino nel nido con i genitori (Foto Maurizio Forti)

Il pulcino nel nido con i genitori (Foto Maurizio Forti)


23 MAGGIO

Si vede un solo pulcino, incerta la presenza del secondo; il maltempo di quest'anno non ha consentito una covata numerosa come quella del 2009.
 
26 MAGGIO

Un evento imprevisto (un grave guasto al traliccio) rischia di compromettere la nidificazione; è necessario intervenire sia per l’incolumità delle cicogne che per la sicurezza della linea. I tecnici ENEL operano con grande professionalità e, sotto la supervisione del personale del Centro di Ricerca, riescono a completare la riparazione in poco più di mezz’ora, mentre le cicogne adulte controllano a una certa distanza. Appena il furgoncino ENEL si allontana uno dei due genitori torna sul nido: in questo caso la relativa “domesticità” delle cicogne, propria della specie ma in particolar modo degli individui provenienti dai centri di allevamento, è stata di grande aiuto.

I genitori si scambiano al nido  (Foto Maurizio Forti)

I genitori si scambiano al nido  (Foto Maurizio Forti)

GIUGNO

Nelle settimane successive, prosegue l'allevamento del giovane che cresce molto velocemente, essendo solo e come al solito alimentato da entrambi i genitori.

LUGLIO

All’inizio del mese, a circa 10 settimane di età, si registra il primo volo; nel giro di dieci giorni la giovane cicogna scompare dalla zona.

AUTUNNO-INVERNO

Come è già accaduto negli anni precedenti, le due cicogne adulte rimangono in zona e si possono osservare sia nei campi intorno che, qualche volta, sul nido.

 

DIARIO 2009

FINE MARZO - INIZIO APRILE

Inizia la cova: una delle due cicogne è sempre presente al nido, e i due partner si danno il cambio.

30 APRILE

Sembra che le uova abbiano iniziato a schiudersi, anche se i pulcini non si vedono ancora bene.

15 MAGGIO

Si cominciano a vedere i pulcini, che quest'anno dovrebbero essere almeno 3.
 
Pulcini visibili
Alcuni dei pulcini ben visibili nel nido (foto Enrico Zarri)

22 MAGGIO

Quest'anno una covata eccezionale: i pulcini in realtà sono 5!

27 MAGGIO

I genitori cominciano a lasciare i pulcini soli nel nido.

I 5 pulcini
28 maggio, pulcini nel nido (foto Maurizio Forti)

Pulcini nel nido
11 giugno, i 5 pulcini nel nido (foto Maurizio Forti)

26 GIUGNO

L'allevamento procede bene e tutti i 5 pulcini sono ancora nel nido, nutriti da entrambi i genitori. Iniziano anche le prime timide prove di volo.

Prove di volo
27 giugno, prime prove di volo (foto Maurizio Forti)

14 LUGLIO

Almeno uno dei giovani è già in grado di volare, e segue i genitori in qualche breve giro di esplorazione dei dintorni del nido.

16 LUGLIO

Due giovani volano, mentre gli altri tre per ora si limitano ad alzarsi di pochi metri sopra il nido; uno di questi (a sinistra nella foto) è ben riconoscibile per le penne più scure sulla fronte.

Tre giovani nel nido
16 luglio, tre giovani ancora nel nido (foto Enrico Zarri)

20 LUGLIO

Tutti i giovani si sono involati.
 
I giovani in un campo
20 luglio: i 5 giovani in un campo vicino (foto Maurizio Forti)

OTTOBRE

Mentre i giovani sono probabilmente partiti per la migrazione, i genitori come al solito rimangono in zona; dal mese di ottobre tornano sempre più spesso al nido per dormire.

 Giovane con la fronte nera
Il giovane con la fronte nera (foto Maurizio Forti)


UNA CICOGNA PARTICOLARE...

Fra i giovani nati nel 2009, uno è ben riconoscibile (almeno fino alla prossima muta) per una colorazione particolare: ha infatti le piume della fronte molto scure, quasi nere, invece che bianche.

Se il giovane rimane in Toscana, è possibile che venga avvistato o fotografato da qualche appassionato; in tal caso si prega di segnalarne gli spostamenti scrivendo a fucecchio@zoneumidetoscane.it

Cicogne su piattaforma
Le cicogne sulla piattaforma nido (foto Maurizio Forti)
 

DIARIO 2008

A Titignano (Cascina – PI) le cicogne che si erano già riprodotte con successo nel 2007, due esemplari provenienti dal Centro di allevamento Carapax di Massa Marittima, non si sono mai allontanate molto dall’area di nidificazione.

All'inizio di marzo la coppia ha ripreso possesso del nido dopo un intervento di messa in sicurezza realizzato da ENEL che oltre a migliorare l’isolamento dei conduttori ha posizionato una nuova piattaforma artificiale.

Il vecchio nido, ricollocato sulla piattaforma, è stato rialzato di circa un metro e mezzo e quindi allontanato dai cavi, diminuendo ulteriormente il rischio di folgorazione, particolarmente grave per i giovani durante i primi voli.

Tutti gli interventi si sono svolti sotto la supervisione tecnico-scientifica del Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio, che dal 2005 segue i primi casi di nidificazione della Cicogna bianca in Toscana.

PRIMI GIORNI DI APRILE

Inizia la cova: una delle due cicogne è sempre presente al nido, e i due partner si danno il cambio.

 

7-10 MAGGIO

Sono nati i pulcini: non si vedono ancora bene ma dovrebbero essere almeno 3.

 Pulcini nel nido
I pulcini nel nido (foto Maurizio Forti)

25 MAGGIO

I pulcini sono più visibili e nel nido si riesce a contarne almeno 4: una buona covata...

 Pulcini di 4 settimane
Pulcini di circa 4 settimane nel nido (foto Enrico Zarri)

11 GIUGNO

Nel nido ci sono 3 pulcini; uno, forse l'ultimo della covata, non ce l'ha fatta.

Pulcini di 8 settimane
Pulcini di circa 8 settimane nel nido (foto Enrico Zarri)

3 LUGLIO

Ora i 3 pulcini hanno quasi due mesi di vita, ed hanno già raggiunto dimensioni simili a quelle dei genitori.

16 LUGLIO

Prime prove di volo per le giovani cicogne: non dovrebbe mancare molto al momento fatidico...
 Primi voli
Primi voli
Primi voli (foto Maurizio Forti)

21 LUGLIO

Uno dei tre giovani si lancia nei primi veri voli intorno al nido, sotto gli occhi degli altri due che per ora stanno a guardare.

Giovane in esplorazione
Un giovane in "esplorazione" (foto Maurizio Forti)

26 LUGLIO

Ormai tutti i giovani hanno lasciato il nido, dove tornano solo saltuariamente; la stagione riproduttiva è iniziata e terminata con un mese di anticipo rispetto al 2007.

28 LUGLIO

Una giovane cicogna rimane folgorata su una linea elettrica, a circa tre chilometri dal nido di Fucecchio; non si tratta di quella nata in zona, che nelle sere successive torna a dormire nel nido con i due genitori. Potrebbe essere uno dei giovani di Cascina.

9 OTTOBRE

Una cicogna dorme sul nido e al mattino altre 5 cicogne sono posate sui pali e sul traliccio vicino.

12 OTTOBRE

Il maschio (inanellato) viene avvistato presso l'Oasi WWF di Focognano (Campi Bisenzio) con altre 11 cicogne.

11 NOVEMBRE

Due cicogne (quasi sicuramente la coppia) dormono sul nido di Titignano.
 

DIARIO 2007

Pulcini a 6 settimane

Pulcini di 6 settimane di età (Foto Enrico Zarri)

Pulcini a 8 settimane
Pulcini di 8 settimane di età (Foto Enrico Zarri)

Ripartenza
Uno dei genitori riparte dopo l'imbeccata (Foto Maurizio Forti)

Prove di volo
Prime prove di volo dei due giovani (Foto Maurizio Forti)

Giovani in esplorazione
I due giovani in esplorazione (Foto Maurizio Forti)