VISITE GUIDATE NEL PADULE DI FUCECCHIO E NELLE AREE VICINE

CALENDARIO 2018

Con la primavera, riprendono le visite guidate nel Padule di Fucecchio e negli ambienti naturali vicini organizzate dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus: da febbraio ad GIUGNO, gli interessati avranno a disposizione una ricca offerta di escursioni naturalistiche e storico-ambientali sui vari percorsi del Padule, ma anche un ricco programma di itinerari in altri ambienti intorno all'area umida.

Per approfondire gli aspetti naturalistici della più grande palude interna italiana, sono in programma diverse date nell'area de Le Morette, un classico itinerario alla scoperta della flora e della fauna del Padule con sosta birdwatching all’osservatorio faunistico, e nell'area Righetti, una parte della Riserva Naturale di grande interesse paesaggistico e ambientale, aperta solo alle visite guidate.

Oltre alle visite ordinarie, ci saranno anche gite "notturne" con lo scopo di osservare la palude in un momento particolarmente suggestivo della giornata, ma anche di ascoltare i suoni e canti degli animali grandi e piccoli che popolano questo affascinante ecosistema ed il bosco vicino.

Molto ricco anche il programma delle escursioni sul Montalbano (Colle di Monsummano, percorso dei mulini di Vinci, San Baronto con il barco mediceo), e in altri ambienti naturali di grande interesse naturalistico come la Riserva Naturale del Lago di Sibolla, le aree naturali protette La Querciola a Quarrata ed Arnovecchio ad Empoli, le aree di Poggio alla Guardia e delle Pietre Cavate nel Comune di Pieve a Nievole.

A completare l'offerta, laboratori sulle erbe palustri presso il Museo della Città e del Territorio di Monsummano T., percorsi sulla storia e le tradizioni locali (i luoghi della memoria dell'Eccidio, Stabbia e il Museo di Bagnolo) e visite inedite nella vicina città di Pistoia.

Il calendario offre un programma di visite settimanali aperte a tutti gli interessati, tramite il versamento di una piccola quota di partecipazione e sempre condotte da una Guida Ambientale Escursionistica autorizzata ai sensi della L.R. 14/2005; in alcuni casi la visita è seguita da una degustazione.

Per la partecipazione alle visite è prevista una quota di adesione: le visite contrassegnate da un asterisco *, organizzate in collaborazione con altri Enti del territorio, sono gratuite, ma in alcuni casi può essere prevista una quota per ingressi e degustazioni, sempre segnalata nel programma di dettaglio della singola visita..

Visite guidate in altre date possono essere concordate per i gruppi e per le classi scolastiche, che possono anche usufruire del laboratorio didattico attrezzato del Centro Visite di Castelmartini.

 

scarica il volantino delle visite febbraio-giugno 2018

 

 

 

 

GLI ITINERARI RIPETUTI

Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, area Le Morette: un classico itinerario alla scoperta della flora e della fauna del Padule con sosta birdwatching all’osservatorio faunistico.
 
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, area Righetti: percorso in una parte dell’area protetta di grande interesse paesaggistico e ambientale, aperta solo alle visite guidate.
 
 
 

COME PARTECIPARE

Le visite si svolgono con una Guida Ambientale riconosciuta ai sensi della L.R. 14/2005.
Quando non diversamente indicato, è prevista una quota di partecipazione di € 6,00 (€ 4,00 da 6 a 18 anni).
Per alcuni percorsi è previsto anche un biglietto di ingresso al museo o una piccola quota per la degustazione di prodotti tipici, indicate nella descrizione in dettaglio della visita.
Per partecipare è necessario iscriversi entro e non oltre il venerdì, tenendo presente però che le visite sono a numero chiuso e quindi ci potrebbero essere problemi di posti disponibili.
Visite guidate in altre date possono essere concordate per gruppi e classi scolastiche.
 

INFO E PRENOTAZIONI

Centro R.D.P. Padule di Fucecchio Onlus
Tel. e fax 0573/84540
 
 
 

PROSSIME VISITE

Venerdì 25 maggio, ore 19-22
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; ascolto dei rapaci notturni nel bosco.
Nei mesi primaverili il Centro organizza nell'area de Le Morette anche escursioni all’ora del tramonto (ed oltre), particolarmente suggestive e adatte anche alle famiglie con bambini, che consentono di apprezzare momenti ed aspetti insoliti della palude.
La parte iniziale è dedicata al birdwatching: grazie ai potenti cannocchiali ed alla consulenza delle Guide del Centro sarà possibile osservare ed imparare a riconoscere aironi, anatre, falchi di palude e tante altre specie che frequentano l’ambiente palustre.,
L'escursione continua anche dopo il calare del sole, quando l’affievolirsi delle condizioni di visibilità è compensato dalla moltitudine di suoni emessi dalle tante creature della palude: dai canti dei piccoli passeriformi del canneto, come il Cannareccione e la Cannaiola, che al calare del sole si fanno più intensi, al crepuscolare richiamo del Tarabusino, simile ad un abbaio roco, alla voce gracchiante delle Nitticore, aironi notturni che nidificano numerosi in grandi colonie, le cosiddette “garzaie”.
Ormai a buio, si fa a ritroso il percorso naturalistico attraversando il Bosco di Chiusi, dove si possono sentire ed imparare a riconoscere i canti di varie specie di rapaci notturni come la Civetta, l’Allocco, il Gufo comune (che a dispetto del nome è abbastanza raro) e l’Assiolo, e di altri uccelli notturni come il misterioso Succiacapre.
Difficoltà: nessuna, percorso pianeggiante di circa 3 km fra andata e ritorno.
Attrezzatura: scarponcini da trekking e una piccola torcia elettrica.
Quota di adesione: € 6,00 (€ 4,00 fino a 18 anni).
 
Domenica 27 maggio, ore 10-12
Visita guidata nell’area naturale protetta di Arnovecchio 
Il Centro RDP Padule di Fucecchio, che gestisce l'area naturale protetta di Arnovecchio per conto del Comune di Empoli, organizza in collaborazione con Legambiente Empolese Valdelsa una visita guidata alla scoperta di questo gioiello naturale a due passi dalla città.
L’area di Arnovecchio, collocata in un paleomeandro dell’Arno rettificato nel corso del XVI secolo, fu interessata in tempi più recenti da attività estrattive per la produzione di ghiaia, durate circa quarant'anni, che portarono alla formazione di alcuni bacini lacustri.
Attualmente è caratterizzata da un mosaico di ambienti diversi che, sebbene di origine artificiale, con il progressivo abbandono delle attività produttive sono andati incontro a processi spontanei di naturalizzazione; le cave in particolare sono state colonizzate da numerose specie faunistiche e floristiche.
Nella parte di proprietà comunale (ex Cava Pierucci) è stato realizzato un sentiero natura dotato di strutture che facilitano l'osservazione di piante ed animali selvatici e concepito per una completa accessibilità anche da parte di persone con difficoltà motorie o non vedenti: oltre a quattro osservatori della fauna ci sono infatti cartelli illustrativi e pannelli tattili con ambienti, piante ed animali in rilievo e testi in alfabeto braille.
La visita sarà incentrata sulle fioriture primaverili e sui canti dei piccoli uccelli che popolano alberi ed arbusti ai margini del lago, come l’Usignolo e il Rigogolo che dopo aver passato l’inverno in Africa affrontano un lungo viaggio per venire a nidificare alle nostre latitudini.
Anche nel lago sarà possibile fare interessanti osservazioni; proprio in questo periodo la coppia di Svassi maggiori, coloratissimi uccelli acquatici che si nutrono tuffandosi nelle acque più profonde, si esibisce nelle caratteristiche danze di corteggiamento.
Sarà anche l’occasione per conoscere meglio  le essenze del “giardino delle farfalle” che è  in fase di allestimento lungo il percorso naturalistico dell’oasi: piante che forniscono nettare ai lepidotteri adulti, ma soprattutto piante in grado di assicurare il nutrimento per i bruchi.  
Consigliati scarponcini da trekking, binocolo e repellente per le zanzare.
La visita è gratuita ma per questioni organizzative è gradita la prenotazione presso il Centro R.D.P. Padule di Fucecchio: tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it
 
Domenica 27 maggio, ore 16-19 - Il giorno della cicogna*
Visita al nido della Cicogna bianca di Quarrata; presentazione introduttiva nell'aia della Casa di Zela.
Dopo secoli di assenza, la Cicogna bianca è tornata a nidificare in Toscana, grazie all’adozione di misure di protezione degli ambienti naturali ed a progetti di reintroduzione realizzati da associazioni e centri specializzati.
Oltre alla coppia di Fucecchio, la prima ad insediarsi nella nostra regione già dal 2005, oggi nascono pulcini di cicogna anche in altri due nidi situati ai margini della grande area umida, nel comune di Monsummano Terme, e in altri sette nidi in tutta la Toscana.
Per festeggiare il ritorno di questi splendidi uccelli, offrendo a tutti gli interessati la possibilità di osservare dal vivo i nidi con gli adulti ed i pulcini, domenica 27 maggio (Quarrata), domenica 3 giugno (Fucecchio) e domenica 10 giugno (Monsummano Terme) è in programma la manifestazione “Il giorno della cicogna”.
Il primo evento a Quarrata, domenica 27 maggio (ore 16-19), è organizzato dal Centro RDP Padule di Fucecchio e dall’Associazione Amici della Querciola in collaborazione con il Comune di Quarrata, le Sezioni Soci Unicoop di Agliana e Pistoia e il Museo Casa di Zela.
Il ritrovo è nell’aia della Casa di Zela (Area naturale protetta La Querciola); dopo una breve presentazione a cura di un esperto del Centro, ci si trasferisce (con mezzi propri) fino al nido delle cicogne di Caserana: il punto di osservazione è in via del Corso, sotto il ponte sull’Ombrone, e grazie ad un potente cannocchiale sarà possibile “spiare” il comportamento delle cicogne senza disturbarle.
La partecipazione all’evento è libera; per motivi organizzativi è gradita la prenotazione presso il Centro RDP Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it) o l’Associazione Amici della Querciola (tel. 338/8815362 – 334/6610341 – 333/9633579).

 

 
 
IL CALENDARIO COMPLETO 2018
 
Domenica 11 marzo, ore 9-12
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Le Morette.

Domenica 18 marzo, ore 9-12
Riserva Naturale del Lago di Sibolla: una visita nella piccola zona umida che rappresenta, dal punto di vista floristico, uno dei più importanti biotopi palustri della Toscana.

Domenica 25 marzo, ore 10-12*
Visita guidata nell’area naturale protetta di Arnovecchio, gestita dal Centro per conto del Comune di Empoli.

31 marzo, 1-2 e 7-8 aprile*
Open Week della Valdinievole anche nel Padule di Fucecchio con aperture del Centro Visite di Castelmartini e dell'osservatorio faunistico de Le Morette, ad accesso libero, con personale e cannocchiale a disposizione dei visitatori: sabato 31 marzo e sabato  7 aprile ore 14,30-17,30; domenica 1 aprile (Pasqua), lunedì 2 aprile (Pasquetta) e domenica 8 aprile ore 9-12 e 14,30-17,30.
Nel giorno di Pasquetta, dalle ore 15, presso il Centro Visite degustazione di miele biologico di “gaggìa” del Padule di Fucecchio offerta dall’azienda Mauro Cristofori.
Sabato 7 aprile dalle ore 16 presso il Centro Visite dimostrazione e laboratorio sulla lavorazione tradizionale delle erbe palustri.

Lunedì 2 aprile, ore 9-12*
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Le Morette: passeggiata sul percorso naturalistico e birdwatching nell'area protetta. Visita gratuita organizzata con il Comune di Larciano nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.

Lunedì 2 aprile, ore 15-18*
Laboratorio sulla lavorazione delle erbe palustri presso il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme. Attività gratuita organizzata con il Comune di Monsummano Terme nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Sabato 7 aprile, ore 15-18*
Colle di Monsummano: itinerario botanico alla scoperta delle fioriture delle orchidee selvatiche e delle piante della macchia mediterranea.  Visita gratuita organizzata con il Comune di Monsummano Terme nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole

Sabato 7 aprile, ore 15-18*
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio – Area Righetti.  Visita gratuita organizzata con il Comune di Monsummano Terme nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Domenica 8 aprile, ore 9-12
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio – Area Righetti.

Domenica 8 aprile, ore 15-18*
La vita rurale in Padule: dalla Fattoria Medicea di Stabbia al Museo della Civiltà Contadina "Casa Dei" di Bagnolo. Visita gratuita organizzata con il Comune di Larciano nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole (ingresso e degustazione al Museo 4 euro).

Domenica 8 aprile, ore 15-18
Riserva Naturale del Lago di Sibolla: una visita nella piccola zona umida che rappresenta, dal punto di vista floristico, uno dei più importanti biotopi palustri della Toscana.
 
Domenica 8 aprile, ore 15-18*
Pieve a Nievole: Alla scoperta delle Pietre Cavate, sulle tracce di Santa Barbara, tra storia e leggenda. Visita gratuita organizzata con il Comune di Pieve a Nievole nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.


Domenica 15 aprile, ore 9-12
Percorso dei Mulini: itinerario sul Montalbano che parte dalla casa di Leonardo ad Anchiano fra boschi, torrenti e resti di antichi mulini; degustazione di olio e prodotti tipici al frantoio cooperativo di Vinci.

Domenica 22 aprile, ore 9-12
Poggio alla Guardia: un'area collinare che offre interessi storici (estrazione del calcare) e naturalistici (macchia mediterranea e chirotterofauna).

Mercoledì 25 aprile, ore 9-12
Una passeggiata sui luoghi della memoria dell'Eccidio: da Castelmartini all'antico Porto de Le Morette, ai margini del Padule di Fucecchio.

Mercoledì 25 aprile, ore 15-18
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Righetti.

Venerdì 27 aprile, ore 18,30-21,30
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; visita in un orario particolarmente suggestivo e al rientro ascolto dei rapaci notturni nel bosco.

Domenica 29 aprile, ore 9-12
Colle di Monsummano: itinerario botanico alla scoperta delle fioriture delle orchidee selvatiche e delle piante della macchia mediterranea.

Martedì 1 maggio, ore 9-12 e 15-18
Birdwatching nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio Area Le Morette; apertura del Centro Visite di Castelmartini e dell'osservatorio faunistico de Le Morette, ad accesso libero, con operatore del Centro e cannocchiale a disposizione dei visitatori.

Sabato 5 maggio, ore 9-12*
Pistoia città degli aironi: piccolo trekking urbano alla scoperta della natura in città.

Domenica 6 maggio, ore 9-12
Riserva Naturale del Lago di Sibolla: una visita nella piccola zona umida che rappresenta, dal punto di vista floristico, uno dei più importanti biotopi palustri della Toscana.

Domenica 13 maggio, ore 9-12
Sulle ali della libertà: visita a tema nell'Area Righetti.
 
Domenica 13 maggio, ore 10-12*
Visita guidata nell’area naturale protetta di Arnovecchio, gestita dal Centro per conto del Comune di Empoli.

Domenica 20 maggio, ore 9-19
Open Day della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio: apertura del Centro Visite con mostre di disegno e fotografia naturalistica e dimostrazione della lavorazione delle erbe palustri; apertura dell’osservatorio faunistico de Le Morette con operatore del Centro e cannocchiale a disposizione dei visitatori; punto ristoro a cura dell’Associazione Intrecci.

Venerdì 25 maggio, ore 19-22
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; ascolto dei rapaci notturni nel bosco.
 
Domenica 27 maggio, ore 10-12*
Visita guidata nell’area naturale protetta di Arnovecchio, gestita dal Centro per conto del Comune di Empoli.
 
Domenica 27 maggio, ore 16-19 - Il giorno della cicogna*
Visita al nido della Cicogna bianca di Quarrata; presentazione introduttiva nell'aia della Casa di Zela.

Sabato 2 giugno, ore 9-12
La Querciola di Quarrata: visita nell'area naturale protetta.
 
Domenica 3 giugno, ore 8,30-11,30 - Il giorno della cicogna*
Dal Ponte di Cappiano al nido della Cicogna bianca di Fucecchio.

Domenica 3 giugno, ore 16-19
Riserva Naturale Padule di Fucecchio – Area Righetti.
 
Domenica 10 giugno, ore 9-12 e 16-19 - Il giorno della cicogna*
Visita al nido della Cicogna bianca di Monsummano Terme presso il punto di osservazione in via del Fossetto.

Domenica 10 giugno, ore 9-12
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Le Morette.

Domenica 17 giugno, ore 9-12
Da Massarella al Porto di Salanova con sosta all'apiario della lavanda e degustazione di prodotti de Le Api di Alessandra.

Domenica 24 giugno, ore 9-12
San Baronto e il Barco Reale: itinerario sul Montalbano (Lamporecchio) alla scoperta dei tratti meglio conservati del muro mediceo; degustazione a cura della Strada dell'olio e del vino del Montalbano - Le colline di Leonardo.

Venerdì 29 giugno, ore 19-22
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; ascolto dei rapaci notturni nel bosco.